Casi e Pubblicazioni legali

Pseudomonas Aeruginosa e Malpractice Medica - Risarcimento Infezione Nosocomiale

L'Avv. Gabriele Chiarini ha conseguito un risarcimento di euro 930.000,00, con transazione in corso di causa, per i danni riportati dai congiunti di un Paziente deceduto a séguito di infezione nosocomiale.

Il settantenne Signor Lucio (nome di fantasia, per evidenti ragioni di privacy) era stato sottoposto nel 2004 ad intervento di sostituzione valvolare aortica presso un ospedale pubblico abruzzese. Nell’immediato periodo post-operatorio era, tuttavia, emerso che il Paziente - per una grave carenza nelle procedure di asepsi in ambiente cardiochirurgico - era stato infettato da pseudomonas aeruginosa.

Successivamente, Lucio era stato lungamente sottoposto a cure sia presso il già citato ospedale abruzzese, sia presso altra struttura pubblica marchigiana. Le terapie praticate, ad ogni modo, si erano rivelate largamente inefficienti, atteso che ci si era limitati a somministrare in varia guisa antibiotici che, lungi dal risolvere l’infezione, non avevano sortito altro effetto se non quello di indebolire ulteriormente le difese immunitarie del Paziente, mentre sarebbe stato necessario praticare il prima possibile un intervento chirurgico di risostituzione della valvola protesica.

Da ultimo, il Signor Lucio era stato (tardivamente ed ormai inutilmente) sottoposto presso una clinica privata romana all’intervento di sostituzione della protesi valvolare, quando l’unica soluzione a quel punto praticabile sarebbe stata quella di un trapianto combinato di cuore e rene.

Instaurato il giudizio civile per il risarcimento del danno, è stato raggiunto - prima ancora di esperire una Consulenza Tecnica d'Ufficio - un accordo transattivo con le compagnie assicurative per il risarcimento del danno sofferto dalla moglie e dai figli della vittima, liquidato complessivamente in misura prossima al milione di euro.